Rassegna di Venerdì 26 Aprile: Milan tra caso Gattuso e cori razzisti. Atalanta, è finale!

Stampa Rassegna
© foto @Twitter

Rassegna di Venerdì 26 Aprile 2019 di MilanNews24: ecco le prime pagine di Gazzetta dello Sport, Corriere dello Sport e Tuttosport

GAZZETTA DELLO SPORT

Rassegna stampa, il Milan sulla prima pagina della rosea, non per il campo ma per tutto ciò che accaduto durante la gara con la Lazio, fatti che sembravano passati in “cavalleria” ed invece finalmente il Milan ha deciso di usare i propri mezzi contro i beceri episodi di razzismo: Leonardo va all’attacco. «Ora basta. Le norme ci sono, Milan-Lazio da sospendere. Il Dr: le regole vanno applicate, dove sono finiti Giorgetti e Gravina che accusavano i nostri? E salvini spenda la parola vergogna per cose più gravi. In taglio alto l’Atalanta in finale di Coppa Italia dopo una strepitosa vittoria contro la Fiorentina di Vincenzo Montella, appena arrivato a Firenze ma molto rammaricato per l’eliminazione: Fiorentina battuta 2-1. Il 15 Maggio a Roma la sfida con la Lazio che vale la Coppa Italia. Atalanta finale da favola. In basso la Roma ed Antonio Conte: il club giallorosso ha sottoposto i suoi progetti anche all’ex CT

CORRIERE DELLO SPORT

Maurizio Sarri sulla prima pagina del Corriere: Sarri torna. Duro vertice con Gattuso, anche il Milan partecipa alla corsa per il tecnico del Chelsea. Leonardo e Maldini furiosi: «Senza Champions può saltare la panchina». Cori razzisti: Scaroni-Lotito, botta e risposta attraverso i comunicati. I rossoneri chiedono alla Figc l’apertura di un’inchiesta. In taglio alto l’Atalanta: Gasp, che finale. L’Atalanta batte la Fiorentina (2-1) in rimonta: Ilicic e Gomez dopo il vantaggio di Muriel. Il 15 Maggio all’Olimpico sfida con la Lazio. 

TUTTOSPORT

La Juventus sulla prima pagina centrale di Tuttosport, l’immagine di Pogba ci introduce al prossimo mercato bianconero, con il centrocampista ora di fronte ad una scelta: Juve o Real. Il francese ha comunicato allo United che a Giugno lascerà Manchester. Il ritorno a Torino è la sua priorità ma Perez e Zidane per soffiarlo a Torino sono disposti a giocare la carta Bale. In taglio alto l’Atalanta: Dea da impazzire.