Connettiti con noi

HANNO DETTO

Parolo: «Pioli allenatore propositivo. Derby? L’Inter ha un set point»

Pubblicato

su

parolo

Marco Parolo ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di Tuttosport. Le sue parole su Pioli, Inzaghi ed il derby

Marco Parolo, ex centrocampista, ha parlato del derby e dei due allenatori protagonisti. La sua intervista a Tuttosport.

PIOLI O INZAGHI«L’allenatore perfetto sarebbe un mix dei due perchè si completerebbero bene. Inzaghi è ancora un allenatore-giocatore e questo gli permette di creare un legame fortissimo con i suoi ragazzi che lo stanno ripagando in campo. Pioli è un allenatore, che al Milan è cresciuto tanto facendosi rispettare per le proprie idee. Pioli dà un’idea di precisione, Inzaghi di energia: il fatto che le sue squadre non mollino mai è dovuto al suo dinamismo in panchina.»

PIOLI«È un allenatore molto propositivo, mi ha fatto crescere tanto a livello tattico. Con lui nel 2014/15 ho fatto la mia migliore annata segnando 10 gol.»

INZAGHI«Un maestro nel gestire il gruppo grazie al suo essere istintivo. Il meglio lo dà quando agisce di pancia e quando riesce a toccare quelle corde che fanno si che tutti diano tutto per lui.»

IN COSA SONO CAMBIATI – «Pioli ha aumentato la sua leadership, le esperienze passate gli hanno insegnato tanto.. Inzaghi si è evoluto negli anni, ha colto le novità del mondo del calcio e le ha fatte sue. Non a caso ogni anno le sue squadre aggiungono qualcosa a livello tattico.»

PIOLI NORMAL ONE«Ha ragione a definirsi così. È un allenatore che mette tanto nelle squadre che dirige e lo sta dimostrando al Milan.»

DIFETTI«Il pregio di uno è il difetto dell’altro. Pioli a volte potrebbe lasciarsi andare, essere più istintivo. Mentre Inzaghi è troppo istintivo, il che può portarlo ad essere meno razionale. Ma sono sottigliezze.»

MERCATO MILAN«Il Milan è fuori dalla Champions ed ha una rosa per gestire una partita a settimana. Se il livello della rosa è alto è un problema essere in troppi perchè poi non è facile tenere tutti in condizione. Alla Lazio le migliori annate le abbiamo avute quando siamo usciti subito dalle coppe europee.»

DERBY SPARTIACQUE«Se il Milan vincerà può lottare veramente per lo Scudetto, al contrario dovrà iniziare a guardarsi le spalle. Per l’Inter, dopo essere diventata campione d’Inverno, questo è il secondo set-point: può mettere un solco tra lei ed uno dei principali avversari.»

IBRA O GIROUD«Il Milan mi piace con Rebic centravanti, che è più mobile. Altrimenti, direi Ibra.»

CHIAVE DELLA PARTITA«Mi affascina il duello Dumfries-Theo Hernandez. L’olandese è cresciuto tanto, Theo è l’elemento spaccapartita del Milan.»

PRONOSTICO«Se guardo al bene del campionato dico Milan. Se penso a quanto mi ha dato Inzaghi negli ultimi anni, dico Inter. Simone merita di vincere il primo Scudetto da allenatore.»

Milan News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 48 del 07/09/2021 – Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. – PI 11028660014 Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a A.C.Milan S.p.A. Il marchio Milan è di esclusiva proprietà di A.C. Milan S.p.A.