Milan, la prima di Piatek? Ancora pochi posti per la gara di sabato

suso milan
© foto www.imagephotoagency.it

Milan-Napoli la sfida dei grandi, Ancelotti torna a San Siro mentre Piatek si prepara ad affrontare la prima sfida in rossonero

Piatek al Milan previo visite mediche, questa mattina l’attaccante rossonero si sottoporrà ai controlli clinici per accertare l’idoneità sportiva prima della firma del contratto che lo vincolerà al Milan fino al 2023. Visite inizialmente fissate per le ore 9 di questa mattina presso la Madonnina, poi un ritardo che ne avrebbe posticipato l’orario. Dunque i test fisici dell’attaccante polacco non inizieranno prima delle ore 11.

MILAN-NAPOLI- Ha già giocato in campionato contro il Napoli, era il 10 di Novembre, novanta minuti in campo ma senza segnare, in quell’occasione andò a rete Kuamè grazie ad un assist di Romulo per poi cedere il passo ad Ancelotti, vittorioso per 2-1, a Marassi. Questa la sola esperienza di Piatek contro il Napoli che nel giro di pochi giorni ritroverà a San Siro, prima in campionato e poi in Coppa Italia (Martedì 29 ore 20:45). Il tutto ovviamente previo superamento delle visite mediche in programma questa mattina. Nel pomeriggio invece la firma, prima di orientarsi verso Milanello.

SUBITO IN CAMPO- 4-3-3 come unica punta centrale a sostituire di fatto Higuain, oppure 4-4-2 in coppia con Cutrone, probabilmente desideroso di conoscere il nuovo compagno di reparto. In base alle gerarchie dovrebbe essere Cutrone a partire per primo ma qui l’investimento è pesante così come la voglia dei tifosi rossoneri di vedere in campo il terzo acquisto del mercato di Gennaio. Perchè il terzo? Perchè gli altri due sono Paquetà e Conti, quest’ultimo rientrato proprio ora come un vero e proprio nuovo innesto.

ANCELOTTI A SAN SIRO- Non solo Piatek ma anche e soprattutto Carlo Ancelotti nella serata di sabato sera, senza dimenticare Koulibaly, il quale tornerà al Meazza dopo i tristissimi episodi di Inter-Napoli, senza voler aggiungere alcun commento. Nei confronti di Re Carlo ci si aspetta un’accoglienza riservata solo ai grandi, in questo caso immenso e leggendario.