Milan-Chievo 3-1, decidono Higuain e Bonaventura

Higuain
© foto www.imagephotoagency.it

Il Milan ha vinto 3-1 contro il Chievo, le reti decisive sono state realizzate da Higuain e Bonaventura

Il Milan ha vinto e ha anche convinto, i rossoneri sono riusciti ad essere padroni del campo e del gioco per quasi tutta la partita. le reti di Higuain e Bonaventura hanno tolto le speranze ad un Chievo mai troppo pericoloso, inutile il goal di Pellissier.

PRIMO TEMPO – Un Milan arrembante nei primi minuti  di Gioco. Al quarto minuto arriva subito una doppia occasione per i rossoneri: prima è bravo Sorrentino a parare su Bonaventura, poi è ancora una volta Sorrentino che salva ma questa volta su Kessie. Al 6′ minuto brivido per i rossoneri, con Donnarumma costretto a mettere in angolo un rischio retropassaggio di Abate. Altra occasione per i rossoneri: Cross dalla destra di Suso, al centro c’è Bonaventura ma non riesce a deviare bene il pallone in porta. Il primo goal è arrivato al 25′, un cross dalla destra che sembrava innocuo scavalca tutta l’area di rigore e arriva a Suso, lo spagnolo non ci pensa due volte e serve Higuain che di prima intenzione trafigge Sorrentino. Altro brivido: Al 32′ ennesimo rischio per i rossoneri, il pressing del Chievo ha costretto Donnarumma a mettere il pallone in angolo. Il raddoppio: due minuti più tardi arriva il secondo goal, ancora una volta grazie a Suso che trova centralmente Higuain, l’attaccante argentino è tutto solo davanti al portiere e non baglia.

SECONDO TEMPO – Il copione non cambia, Milan che spinge e Chievo tutto nella propria metà campo. Al 50′ Sorrentino salva su Abate. Il terzo: è il minuto 56 quando Bonaventura si libera ancora del suo marcatore, dibbling e tiro deviato che s’insacca alle spalle di Sorrentino. Il goal del Chievo: al 63′ è arrivato il solito goal subito dal Milan, un errore grave di Kessie regala la palla a Pellissier che segna il goal del 3-1.

Articolo precedente
GattusoMilan, oggi una vittoria importante
Prossimo articolo
zapata milanZapata: «Subire gol fa sempre male. Miglioreremo per il derby»