Connettiti con noi

News

Galliani: «Ricordi emozionanti con il Milan. Monza subito in A? Andrei…»

Pubblicato

su

Galliani

Galliani, attuale dirigente del Monza, ha raccontato i suoi ricordi bellissimi al Milan e ha svelato che nel caso…

Adriano Galliani, ex dirigente del Milan e attualmente al Monza, è stato intervistato ai microfoni di Sportweek, ecco le sue parole.

Sulla nascita del Milan: «Il Milan di Berlusconi nasce davvero l’1 luglio dell’87, quando scegliemmo Arrigo Sacchi come allenatore. Poco dopo arrivano i due stranieri, Gullit e Van Basten».

Su Ancelotti: «Chiamo Carlo la sera dell’esonero di Terim, il 4 novembre 2001, dopo la sconfitta contro il Torino e il rigore sbagliato da Inzaghi. Se Pippo non sbaglia, Carletto firma col Parma».

Su Manchester 2002/2003: «Ho rivisto il rigore di Sheva infinite volte alla Tv e ogni volta ho temuto che non facesse gol».

Sul Milan di Allegri: «Dei suoi anni ricordo con gusto la vittoria della Supercoppa a Pechino sull’Inter. Ma, non me ne voglia Max, la storia del Milan è stata contrassegnata da tre allenatori: Sacchi, Capello e Ancelotti».

Sulla vittoria della Supercoppa italiana contro la Juventus: «Vinciamo ai rigori: prima la paratona di Donnarumma su Dybala, poi il rigore di Pasalic, che i cinesi venuti dopo di noi hanno lasciato andar via, non ho mai capito il perché».

Sul possibile salto dalla Serie B alla A dopo solo un anno del Monza: «Per arrivare subito in Serie A, sono disposto ad andare a piedi dal Brianteo a San Siro».

Advertisement