Correa, Simeone:«Aperti a tutto, mercato imprevedibile»

Angel Correa
© foto www.imagephotoagency.it

Correa al Milan si può fare ma solo se le due società troveranno un accordo economico, intanto Simeone apre ad una possibile cessione

Correa, situazione di stallo senza variazioni di temperatura, anche in questa settimana che sembrava dovesse essere quella decisiva. Come sappiamo, i colchoneros pretendono 50 milioni di euro, in caso contrario “amici” come prima. Una scelta condivisa tra la dirigenza e Simeone, questo quanto sarebbe stato riferito al Milan. Correa ieri è sceso in campo nella ripresa contro la Juventus, senza brillare. L’atletico ha anche vinto la gara grazie ad una doppietta di Joao Felix, mentre ci si aspettava di più dall’argentino, reduce dalla vittoria contro il Real Madrid per 7-3.

SIMEONE APRE ALLA PARTENZA – L’argentino aspetta il Milan, in attesa di sviluppi sull’asse Milano-Madrid, come sappiamo, destinazione assolutamente gradita e desiderata. Un assist è arrivato proprio dopo la sfida contro la Juventus, da parte di Simeone: «Angel va al Milan? Noi siamo aperti a tutto quello che verrà, succede sempre qualcosa alla fine del mercato. Correa si sta allenando in maniera straordinaria da quando è arrivato”. 

UNA VALIDA ALTERNATIVA- Rebic, il Milan segue il giocatore croato come valida alternativa ad un eventuale fallimento della contrattazione per Correa. Secondo quanto riportato da Tuttosport, il club rossonero starebbe cercando rinforzi pesanti da “regalare” a Giampaolo in vista dell’inizio della stagione. Secondo il quotidiano, sarebbe stato offerto Ante Rebic dell’Eintrach Francoforte appunto, giocatore dall’ingaggio oscillante tra i 3.5 e i 4 milioni di euro all’anno, e quindi in linea con i parametri rossoneri. La prima scelta resta però Correa ma attenzione al profilo del croato, attaccante paragonato in patria ad Alen Bokšić. Preferisce giocare come esterno offensivo sinistro, ma può essere impiegato anche come centravanti. Forza, velocità e aggressività le sue doti maggiori.