Lucci a Casa Milan: non solo per Calabria e Suso. Ecco gli altri obiettivi

© foto Instagram

Lucci è praticamente sempre a Casa Milan in questo periodo. Al centro del discorso non solo Calabria e Suso ma anche altre suggestioni

Il procuratore Alessandro Lucci è praticamente ogni settimana a Casa Milan per discutere il futuro e i dettagli dei suoi assistiti rossoneri. Per quanto riguardo Davide Calabria, dall’incontro di ieri con Boban e Massara, si è mai giunti alla definizione del rinnovo che verrà sottoscritto entro l’inizio della Tournée negli States: contratto fino al 2024 con ritocco sensibile dello stipendio, che attualmente è di 1.1 milioni di euro. Per quanto ne concerne invece Suso, Lucci è intervenuto per apprendere in prima persona le intenzioni di Giampaolo nei confronti del proprio assistito: il neo-tecnico avrebbe intenzione di trattenere l’esterno spagnolo per via delle sue enormi qualità e di adattarlo all’interno del suo modulo. Nel caso in cui questo tentativo fallisse, la dirigenza del Milan sarebbe intenzionata a mettere sul mercato Suso per una cifra non inferiore ai 40 milioni di euro.

Le suggestioni rossonero però arrivano dagli altri assistiti di Lucci, sia sponda Juventus che Roma: Mattia Perin e Alessandro Florenzi. In questi ultimi giorni si è parlato tanto del portiere bianconero. La società torinese ha fissato il prezzo del cartellino a 15 milioni di euro ma, l’ipotesi che vedrebbe l’ex Genoa approdare al Milan si basa solo sull’eventuale cessione di Gigio Donnarumma, che sembra molto più lontana dopo la conferenza stampa di Giampaolo ma, la società per la giusta cifra farebbe le sue valutazioni. Per il terzino romano, invece, le strade sono molto più complesse. Dopo l’addio di Totti e De Rossi, anche Florenzi ha manifestato l’intenzione di lasciare la Roma ma, la il club giallorosso valuta il proprio giocatore 30 milioni di euro. Una cifra troppo alta contando che il terzino non rientra nel profilo giocatore richiesto dalla società.