Connettiti con noi

News

Bennacer: «Sogno il gol a San Siro per esultare sotto la curva Sud»

Luca Maninetti

Pubblicato

su

Ismael Bennacer

Bennacer direttamente sulle storie Instagram di AC Milan risponde a tutte le domande dei tifosi rossoneri, le sue parole

Ismael Bennacer ha risposto alle domande dei suoi tifosi, direttamente sul profilo Instagram di AC Milan

Sulla gara del passato che vorrebbe vedere: «Vorrei assistere alla semifinale di Champions contro il Manchester, quando Kakà ha segnato un gol incredibile»

Sul miglior calciatore algerino: «Per me il miglior giocatore algerino è Riyad Mahrez»

Sull’avversario più forte: «Il giocatore più forte che ho affrontato è Dybala della Juventus».

Sui giocatori a cui si ispira: «Mi ispiro a Iniesta, Pirlo e Xavi».

Sulle emozioni con la maglia rossonera: «Quando metto la maglia del Milan è incredibile, vedo il simbolo delle 7 Champions sulla spalla…».

Sui ruoli da bambino: «Da bambino giocavo numero 10, a volte terzino sinistro quando ero molto piccolo».

Sul momento più bello come calciatore: «Per ora il momento più bello della mia carriera è stata la vittoria in Coppa d’Africa»

Sul gol che manca: «Anche io non vedo l’ora di segnare a San Siro. Sicuramente esulterei sotto la Curva Sud».

Su cosa lo ha fatto innamorare del Milan: «Tutto, la squadra, la società, i giocatori che ci sono stati e quelli che ci sono ancora».

Sulla miglior gara col Milan: «La partita più bella che ho giocato con il Milan è stata contro l’Udinese in Coppa Italia».

Sui punti di forza e su cosa migliorare: «Il recupero palla e il passaggio tra le linee, devo migliorare tutto, soprattutto devo essere decisivo».

Sul Ramadan: «Lo passerò a casa oppure durante l’allenamento se ci alleneremo».

Sulla vittoria in Coppa d’Africa: «E’ stato qualcosa di incredibile, quando siamo tornati in Algeria è stato incredibile».

Sull’undici ideale: «Come portiere Dida, terzino sinistro Roberto Carlos, centrali Maldini-Nesta, a destra Cafu, regista Pirlo, poi Iniesta-Xavi. In avanti Messi, Ronaldinho e Ronaldo».

Su cosa fare alla fine della quarantena: «Voglio andare in allenamento, a vedere mia mamma se posso e anche mia moglie».

Sul messaggio ai tifosi: «Sempre forza Milan, torneremo più forti. Stiamo a casa, siamo una squadra».

Advertisement