Tatarusanu: «Donnarumma giovane solo di età. Mi piacciono le sfide»

Tatarusanu Conferenza
© foto Ciprian Tatarusanu, nuovo portiere del Milan

Tatarusanu ha parlato in conferenza stampa nel giorno della sua presentazione come nuovo secondo portiere del Milan

Intervenuto in conferenza stampa, Ciprian Tatarusanu ha così parlato del proprio apporto alla causa rossonera: «Devo dare il meglio qui facendomi trovare pronto tutte le volte che verrò chiamato in causa».

STADI CHIUSI – «Giocare senza tifosi è brutto, spero che anche qui in Italia si possa tornare presto a riabbracciare il pubblico perché noi giochiamo anche per loro». 

LA CHIAMATA DEL MILAN – «La chiamata del Milan mi ha reso felice, quando una squadra così importante, con questa storia, ti chiama non puoi che accettare». Fortunatamente sono arrivato. 

SUL RUOLO – «Fare il secondo portiere non è facile perché ti devi allenare al 100% sapendo che forse non scenderai in campo. Però a me piacciono le sfide e spero di aiutare la squadra al meglio quando ci sarà l’occasione». 

SU DONNARUMMA PARARIGORI – «Donnarumma è molto bravo a parare i rigori, è alto ma spinge bene. Vedere uno della sua stazza dagli undici metri è molto difficile per chi tira». 

SU PIOLI – «Ho lavorato poco con lui, solo poche settimane. Ma ho capito cosa vuole da un portiere». 

CHIUDERE LA CARRIERA IN ROSSONERO – «Spero di chiudere la carriera al Milan, mi piacerebbe. Donanrumma? E’ giovane solo di età. Io come portiere posso apprendere tanto e rubare anche molto tra i vari portieri». 

LA SERIE A – «Il campionato italiano mi piace molto perché lavora su ogni dettaglio. In Francia sia lavora diversamente, ma farò di tutto per adattarmi alle esigenze del campionato italiano».