Connettiti con noi

News

Sportweek, Dalot: «Con equilibrio giusto potremo lottare per lo scudetto»

Pubblicato

su

Sportweek, una lunga intervista a Dalot, terzino del Milan arrivato in estate dal Manchester United, tra gli argomenti lo scudetto

Sportweek, una lunga intervista a Dalot, terzino del Milan arrivato in estate dal Manchester United, tra gli argomenti lo scudetto.

DIFFERENZE CON IL PORTOGALLO- «A livello fisico e di intensità di gioco il calcio italiano è certamente più impegnativo rispetto al portoghese, ma noi che arriviamo da quello abbiamo già dimostrato di saperci adattare a contesti diversi. È quello che sto facendo io qui, e per me rappresenta un motivo di orgoglio».

L’ETÀ CONTA – «Penso di sì. Noi giovani siamo più disponibili al confronto col
nuovo. Il fatto di conoscere da anni Leao e di essergli amico mi sta aiutando molto, ma sono stato fortunato anche nell’aver trovato un gruppo di giocatori e uno staff tecnico che sono come una cosa sola. Questo ha accelerato il mio ambientamento».

SU PIOLI- «La sua capacità di comunicare con i giocatori, facendo sentire utile  e speciale ciascuno, sia che giochi tutte le partite, sia che scenda in campo una volta al mese. Come tecnico sta facendo un lavoro fantastico. La classifica di Serie A parla per lui».

SULLO SCUDETTO- «È normale quando fai tanti punti e nello spogliatoio ci sono giocatori, o ex, vincenti come Zlatan o Bonera e Dida. La cosa importante è mantenere l’equilibrio. Se ci riusciamo, sono convinto che lotteremo fino in fondo per il titolo»

EUROPA LEAGUE- «Dobbiamo rispettare la Stella Rossa, il prossimo avversario. Da solo, lo stemma del Milan che portiamo sul petto non vince le partite. Loro senza pubblico perdono parecchio, ma restano pericolosi».