Connettiti con noi

HANNO DETTO

Serie A, il vice presidente dell’AIA: «Agli arbitri serve un clima sereno»

Pubblicato

su

Duccio Baglioni, vice presidente dell’AIA, ha analizzato la situazione e il clima intorno agli arbitri di Serie A e non solo: le sue parole

Intervistato dall’ANSA, Duccio Baglioni, vice presidente dell’AIA, ha parlato così degli arbitri:

«Sto lavorando con un solo obiettivo: individuare tutte le forze migliori della nostra Associazione per arrivare in un clima di serenità a quello che sarà il momento elettorale. La volontà era e resta quella di valorizzare il ruolo dell’Aia in tutte le sue componenti come abbiamo sempre fatto in questi anni: è il momento giusto per fare un quadro della situazione a pochi mesi dalle elezioni. Parlo di più di trentamila persone che vivono con passione questo percorso quotidiano, non sono giorni facili. Con grande amarezza ho letto un articolo diffamatorio contro l’avvocato Fonisto. La documentazioni è già in possesso della Procura Federale dalla quale si attende con serenità il giudizio. E ho addirittura dovuto convivere con un tentativo da parte di ignoti che saranno presto identificati, di andare a recuperare un episodio della mia gioventù che è già stato affrontato e risolto, garantendomi la possibilità di svolgere ruoli professionali e istituzionali. Attacchi che avvelenano scientemente questo momento e che non sono accettabili. Il mio auspicio è che il clima si rassereni, che si arrivi a un confronto elettorale che porti a un dibattito ricco di contenuti. Tutto questo, come abbiamo sempre fatto, in sintonia con la Figc che accompagna il nostro percorso con un dialogo propositivo. Tengo anche a chiarire che il mio ruolo oggi e in prospettiva è e sarà solo quello di tutelare l’Associazione fino alle nuove elezioni».

Milan News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 48 del 07/09/2021 – Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. – PI 11028660014 Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a A.C.Milan S.p.A. Il marchio Milan è di esclusiva proprietà di A.C. Milan S.p.A.