Pagelle di Milan-Lazio: Reina unica nota lieta, Suso un fantasma

Reina
© foto www.imagephotoagency.it

Pagelle di Milan-Lazio, ecco i voti dei rossoneri nella semifinale di ritorno di Coppa Italia contro la Lazio

Ecco le pagelle di Milan-Lazio:

Reina 6 – Decisivo sulla conclusione a fine primo tempo di Correa e su Lucas Leiva nel secondo. Lo spagnolo sembra l’unico in partita per i rossoneri, peccato che sia il portiere.

Musacchio 5 – Non è certamente la miglior partita dello spagnolo. Tantissimi palloni persi e poco preciso nelle chiusure.

Caldara 6 – Ritorno da titolare positivo per l’ex Juventus nonostante una partita non semplice per i rossoneri e i tanti mesi trascorsi fuori dal campo. Il difensore potrebbe rivelarsi un acquisto importante da qui a fine stagione (Cutrone 6 – tanta grinta e determinazione non bastano a salvare il Milan dalla sconfitta. Peccato per il gol annullato per fuorigioco)

Romagnoli 5,5 – Qualche sbavatura per il capitano rossonero in una difesa a 3 che non sembra premiare le sue qualità.

Calabria 6,5 – Il terzino è molto propositivo in fase offensiva e va anche vicino al gol con un tiro da fuori. Costretto ad uscire a fine primo tempo per un colpo al polpaccio. (Conti 5 – mai pericoloso in fase offensiva ma i demeriti non sono del tutto suoi)

Kessié 5 – L’ivoriano ci mette il fisico ma la qualità è scarsa. Serve maggiore attenzione in fase offensiva e nel giropalla.

Bakayoko 6 – Prezioso nel recuperare palloni ma molto meno in fase di impostazione.

Laxalt 5 – In pochi si saranno accorti della sua presenza in campo. L’ex Genoa si dimostra ancora una volta non all’altezza e probabilmente sarà tra i partenti in estate.

Suso 5 – Ennesima partita impalpabile per lo spagnolo, spesso lezioso e lento nel muovere il pallone. Per il finale di stagione servirebbe il miglior Suso ma oggi sarebbe più produttivo vederlo seduto in panchina.

Piatek 6 – Poco servito dai compagni come da molte partite a questa parte. E dire che basterebbe così poco per renderlo davvero pericoloso.

Castillejo 5 – Mai pericoloso, molle nei contrasti e inesistente nell’uno contro uno.(Calhanoglu 5,5 – entrando a partita in corso non riesce ad incidere. Il match di stasera conferma che le prestazioni migliori arrivano quando gioca da mezzala e non esterno d’attacco)

Gattuso 5 – Ogni volta che imposta il Milan principalmente per difendere arriva la sconfitta. Il tecnico però non sembra averlo capito.

LAZIO (3-5-2): Strakosha 6; Luiz Felipe 6, Acerbi 6, Bastos 6,5; Romulo 6, Milinkovic 6 (Parolo), Leiva 6, Luis Alberto 6, Lulic 6; Correa 7 (Caicedo 6), Immobile 5,5