Milan-Uefa: possibile rinuncia dei rossoneri a disputare l’Europa League

europa league
© foto www.imagephotoagency.it

Milan, rinviato ricorso al Tas: si va verso un patteggiamento che spingerà i rossoneri a rinunciare all’Europa League in caso di quinto posto

Questa mattina vi abbiamo riportato come il Milan abbia, al momento, deciso di rinunciare a ricorrere al Tas per il deferimento posto dalla Uefa negli scorsi mesi. Dietro alla scelta dei rossoneri ci sarebbe l’iniziale volontà della proprietà rossonera di tentare un patteggiamento che preveda la rinuncia a disputare la prossima Europa League nel caso la formazione di Gattuso non riuscisse a giungere quarta in classifica. Stando alla valutazione costi-benefici infatti il Milan avrebbe scelto di evitare di disputare la competizione europea secondaria per ammortizzare i costi e al contempo mandare un messaggio chiaro alla federazione.

Tale tipo di patteggiamento non sussisterebbe però nel caso in cui il Milan dovesse riuscire a raggiungere i quarto posto scavalcando l’Atalanta in queste ultime due giornate: i benefici economici relativi alla partecipazione dei rossoneri alla principale competizione continentale sarebbero enormi e permetterebbero da soli di appianare parte del buco in bilancio lasciato dalle precedenti gestioni. a La rinuncia di appellarsi al Tas però, come detto, potrebbe essere semplicemente rinviata: la Uefa infatti deve ancora pronunciarsi riguardo all’ultimo anno di gestione Elliott e cumulare le violazioni in un’unica sanzione, solo allora il Milan potrebbe vagliare l’ipotesi di ricorrere al Tribunale di Losanna.