Milan, Mourinho chiama Bonucci allo United

Bonucci
© foto www.imagephotoagency.it

Il Milan sta concludendo una stagione al di sotto delle aspettative e la qualificazione diretta all’Europa League ancora non è stata raggiunta. I rossoneri aspettano notizie dalla Uefa sulle possibili sanzioni che subirà. In estate partirà almeno un big e Mourinho intanto chiama Bonucci

Manca una sola giornata al termine della stagione rossonera 2017/18. Il match finale contro la Fiorentina è l’ultimo scoglio prima delle vacanze, ma è anche fondamentale per le sorti europee del Milan nella prossima stagione: il Diavolo infatti, pur essendo già sicuro di un posto in Europa League, deve ancora assicurarsi il 6° posto, che gli permetterebbe l’accesso diretto alla fase a gironi della competizione. Nel frattempo si pensa già alla programmazione della prossima stagione e soprattutto al mercato: Mirabelli ha promesso rinforzi di qualità per la rosa, ma è molto probabile che il Milan dovrà anche operare qualche cessione eccellente. Il club di Via Aldo Rossi è in attesa di un responso della Uefa, che dovrà far sapere ai rossoneri le sanzioni e i provvedimenti a cui dovranno andare incontro. La sensazione quindi è che, qualunque sia il tipo di punizione che il Milan dovrà affrontare, non salverà Fassone e Mirabelli dalla cessione di almeno un top player.

Si è a lungo discusso della più che probabile cessione di Donnarumma, ma il talentuoso portiere classe ’99 non è l’unico giocatore ambito: come riporta Tuttosport infatti Leonardo Bonucci sarebbe entrato nel mirino di Mourinho e del Manchester United. Il difensore, arrivato ai rossoneri la scorsa estate, ha inizialmente deluso le aspettative, salvo poi risollevarsi e con grandi prestazione caricarsi la squadra sulle spalle, dimostrando di essere il giocatore che il Milan aveva comprato. I Red Devils stanno preparando una rivoluzione del reparto difensivo per la prossima stagione e Mourinho ha individuato in Bonucci il perno su cui far ripartire la sua retroguardia. I rossoneri non chiederanno meno di 40 milioni di euro, in modo da mettere a bilancio una plusvalenza di circa 10. Si potrebbe aprire anche ad un prestito con obbligo di riscatto, alzando così la cifra della plusvalenza. Per ora solo contatti, ma per Bonucci sono ufficialmente scattate le sirene inglesi.

Articolo precedente
Stampa RassegnaRassegna del 16 maggio 2018
Prossimo articolo
san siroMilan, incassi da record a San Siro