Connettiti con noi

News

Milan: i conti non tornano

Pubblicato

su

fly-emirates

Vincere la Coppa Italia avrebbe portato più di 10 milioni di euro alle casse rossonere. Boccata di ossigeno in arrivo da Fly Emirates

Nonostante il Milan esca imbattuto dalla doppia sfida in semifinale di Coppa Italia contro la Juventus, deve dire addio ai sogni di gloria visto che per la rete segnata in trasferta dai bianconeri, è stata la squadra di Maurizio Sarri a qualificarsi per la finale della competizione.

Per i rossoneri, che sono comunque riusciti fino all’ultimo minuto a lottare per qualificarsi nonostante abbiano giocato per quasi tutta la partita in inferiorità numerica a causa dell’espulsione di Rebic, vincere la competizione nazionale sarebbe stato molto importante per due ragioni.  La prima è che avrebbe qualificato direttamente il club alla prossima edizione dell’Europa League visto che l’accesso alla competizione in campionato è al momento tutt’altro che scontato.

 Se il campionato si concludesse infatti oggi, Ibrahimovic e compagni sarebbero fuori dalle coppe europee e per riuscire nell’impresa nell’ultima parte della stagione dovranno sorpassare il Napoli dell’ex ancora amatissimo Rino Gattuso e guardarsi alle spalle da Verona e Parma che hanno un punto in meno ma anche una partita da recuperare.

L’altra ragione è che tra premi diretti e indiretti, la vittoria della Coppa Italia in termini economici sarebbe equivalso a portare più di dieci milioni di euro nelle casse della società che, come sostanzialmente tutti i club di calcio al mondo, attualmente sta passando un momento delicato dal punto di vista finanziario.

L’emergenza sanitaria globale vissuta negli ultimi mesi ha impattato su tutti i comparti dell’economia globale ritirando o comunque rimandando persino molte campagne pubblicitarie già pianificate e programmate da molto tempo.

Con lo stop di tutte le competizioni sportive ovviamente le ripercussione sull’industria del calcio si sono fatte sentire perché l’interruzione della stagione ha significato lo stop agli incassi dalle partite allo stadio ed anche nuove contrattazioni con gli operatori della comunicazione detentrici dei diritti di trasmissione dei match che a loro volta hanno subito un contraccolpo dalla mancata messa in onda degli incontri.

Le ripercussioni sul valore dei giocatori rossoneri

Questi mesi di stop hanno anche significato una ripercussione futura per la società rossonera visto che, come riportato in questo articolo, la valutazione dei giocatori milanisti è stata rivista al ribasso per molti di loro. 

Stando a valutazioni realizzate dal portale specializzato Transfermarkt infatti, il difensore Alessio Romagnoli ha subito una perdita di sul mercato di ben 9 milioni di euro, passato dalla precedente valutazione di 45 milioni all’attuale di 36. Theo Hernandez passerebbe da 40 a 32, Gigio Donnarumma da 55 a 49,5 ed infine Paquetà da 28 a 22,50.

Boccata di ossigeno da Fly Emirates ma…

Per fortuna, una boccata d’ossigeno alle casse rossonere dovrebbe presto arrivare dal rinnovo dello sponsor Fly Emirates, un accordo di lungo corso con il Milan visto che è cominciato dalla stagione 2010/2011. Il rinnovo tra le due parti è stato anticipato sulle nostre pagine già dallo scorso marzo.

La prosecuzione della partnership, stando alle ultime indiscrezioni, sarebbe stato già firmato e dunque mancherebbe solo l’annuncio ufficiale che potrebbe arrivare a breve. Il nuovo accordo sarà modulato in modo differente e potrebbe essere anche un vantaggio per i rossoneri. 

Se infatti la parte fissa dell’accordo dovrebbe essere inferiore rispetto a quella attuale, nel caso in cui il club riuscirà a raggiungere determinati obiettivi sportivi, potrà incassare cifre superiori rispetto a quelle pattuite nel precedente contratto. Inoltre il Milan avrà modo di aggiungere più sponsor dalla prossima stagione e questo è un altro aspetto vantaggioso per il club.

Advertisement