Longhi: «Non vedo perchè addentrarsi in vicolo cieco chiamato Rangnick»

Rangnick
© foto Ralf Rangnick, per mesi accostato alla panchina del Milan

Longhi ha parlato di Milan ai microfoni di Radio Sportiva, gli argomenti riguardano ovviamente la situazione attuale rossonera

Longhi ha parlato di Milan ai microfoni di Radio Sportiva, in questo momento difficile uscire da ciò che riguarda le decisioni interne della società, con Gazidis protagonista e Rangnick, faro del futuro.

FRATTURA INSANABILE- Gazidis avrebbe dovuto rafforzare il brand Milan con il marketing, non lo ha fatto. Le bandiere? Negli ultimi tempi Maldini e Boban stanno funzionando, non vedo perché addentrarsi nel vicolo cieco chiamato Rangnick. Frattura con Boban insanabile ormai”.