Connettiti con noi

HANNO DETTO

Javi Moreno: «Nessun rimpianto al Milan, sulla gara con l’Atletico…»

Pubblicato

su

Javi Moreno ha ricordato la sua esperienza al Milan: nulla da recriminare ma solo tanto orgoglio per aver giocato con i rossoneri

Javi Moreno, ex calciatore rossonero, ha parlato ai microfoni di tuttomercatoweb. Tanti i temi trattati, dalla sua esperienza in rossonero alla gara di questa sera contro l’Atletico Madrid.

SULL’ESPERIENZA AL MILAN: «Rimpianti? Macché, sono felice di aver potuto giocare nel Milan. Con l’Atletico sarà una partita tosta».

SULL’ATLETICO MADRID: «Sarà molto combattuta, entrambe le squadre hanno ottimi giocatori e sono in grande condizione. La verità è che tanto il Milan quanto l’Atletico Madrid stanno facendo bene, sarà una partita molto equilibrata e difficile per entrambe. Penso che il Milan, giocando in casa, abbia un leggero vantaggio. Penso che sia la squadra più forte di Spagna per la qualità della rosa che ha a disposizione Simeone. Il Real e il Barça sono ottime squadre, però l’Atletico è un equipazo, che lotterà fino alla fine sia per la Liga che per la Champions».

SUL MILAN GIOVANE: «Ha tanti giovani, però sono calciatori di qualità e talento. In futuro, se mantengono questa squadra, vinceranno lo scudetto. È una squadra molto forte, gli auguro che vada tutto bene perché quando sono stato lì si sono comportati sempre benissimo con me».

SU SIMEONE: «Ho avuto la fortuna di giocare con lui, si vedeva sia dentro il campo che fuori che gli piaceva guidare la squadra. Penso che stia facendo molto bene, è un grandissimo allenatore».

SULLA SUA VITA DOPO IL CALCIO: «Sto facendo la mia carriera di allenatore, sono molto contento di quanto fatto finora. Sto partendo dalle categorie minori, lavoro a piccoli passi, spero di fare come calciatore: sono arrivato in alto col lavoro e spero di fare lo stesso da allenatore».

SULLA SUPERLEGA: «Sarebbe bellissima e spettacolare perché metterebbe di fronte le più grandi squadre d’Europa. Però penso sia giusto dare alle squadre più piccole la possibilità di meritarsi di giocare tra le grandi».

ANCORA SUL MILAN E SU EVENTUALI RIMPIANTI: «Esperienza sfortunata? In realtà io sono felice di quell’anno che ho passato. Non ho giocato tanto, ma avevo compagni del livello di Shevchenko, Inzaghi… Io volevo giocare, però ho ottimi ricordi di Milano e di Milanello: sarò per sempre grato al Milan. Nessun rimpianto. È andato tutto bene, l’unica cosa è non aver potuto giocare quanto volevo, si sono comportati tutti bene con me, tanto il club quanto i tifosi. Sono contento e felice di aver fatto parte di un grande club come il Milan».

 

Milan News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 48 del 07/09/2021 – Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. – PI 11028660014 Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a A.C.Milan S.p.A. Il marchio Milan è di esclusiva proprietà di A.C. Milan S.p.A.