Connettiti con noi

News

Galliani: «Ronaldo il fenomeno si abbuffava prima delle partite. Ronaldinho invece…»

Dario Bombelli

Pubblicato

su

L’ex amministratore delegato del Milan Adriano Galliani ha raccontato dei particolari aneddoti riguardanti Ronaldo e Ronaldinho

Adriano Galliani, ex amministratore delegato rossonero, ha raccontato alcuni particolari aneddoti riguardanti la parentesi al Milan di Ronaldo il Fenomeno e Ronaldinho. Queste le sue parole al Corriere dello Sport:

«Ci sono i giocatori che studiano e poi ci sono i lazzaroni. Di solito i lazzaroni sono anche i più talentuosi, irragionevolmente dotati. Ronaldo, il Fenomeno. Siena, la sua seconda partita con noi, sei giorni prima aveva giocato mezz’ora con il Livorno. Il venerdì sera, a tavola, si mangia due piattoni di pasta al pomodoro e con mezzo chilo di pane fa la scarpetta. Io e Ancelotti ci avviciniamo. ‘Fenomeno, lo sai che domani giochiamo, non mi sembra il caso di esagerare. Lui alza lo sguardo dal piatto e con la bocca ancora piena di pane e sugo: ‘Quello che mi marca sa che dovrà controllare il Fenomeno, il problema è soltanto suo’. Due gol. Altro lazzarone di primissimo livello, Ronaldinho: non sapeva nemmeno contro chi avremmo giocato il giorno dopo, sembrava che la cosa non lo riguardasse affatto».

Advertisement