Donnarumma, Psg? Queste le cifre: prendere o lasciare

Donnarumma
© foto www.imagephotoagency.it

Donnarumma in qualche modo protetto dal Milan che cerca di fare scudo proponendo un prezzo sugli standard di due anni fa

Donnarumma sempre in allerta per quanto riguarda il mercato in uscita, il portiere rossonero rimane fortemente corteggiato e Secondo la Gazzetta dello Sport di questa mattina, il Psg starebbe continuando ad insistere per portare il portiere in Francia, dove ritroverebbe Leonardo. Secondo quanto riportato invece dal Corriere della Sera di oggi, il portiere rossonero sarebbe sacrificabile solo a fronte di un’offerta addirittura pari a 60 milioni di euro, non più a 50 come detto nei giorni scorsi.

BISOGNA VENDERE- Dunque parliamo di una cessione importante, come ogni anno sulla lista dei probabili partenti c’è Gigio appunto, il quale regalerebbe alle casse rossonere una pura e importante plusvalenza, oltre che una delusione ai tanti tifosi che in questi anni lo hanno sempre sostenuto. Chiaro è che il Milan farà di tutto per trattenere il giocatore, prova ne sia la cifra richiesta, atta molto probabilmente a scoraggiare i francesi che comunque sarebbero in grado di coprire l’intera somma.

GIAMPAOLO SU SUSO- Intanto in uscita, il Milan considera anche Suso tra i possibili partenti, sempre che questo non crei un caso diplomatico interno con Giampaolo. L’uscita del giocatore porterebbe 30/35 milioni di euro utilissimi ad un nuovo acquisto (Correa, Rebic o Fernandes), in caso contrario, il Milan avrebbe un Giampaolo meno ansioso ed un Suso in forma, come dimostrato nelle ultime uscite.

KESSIE- Per quanto riguarda Kessie, al momento vediamo solo Milan, sfumata l’ipotesi Inghilterra, la società continua a chiedere oltre 40 milioni di euro per la cessione. Per ora nessun club si è presentato con un’offerta tale da imbastire una trattativa sblocca acquisti.

DUE SETTIMANE AL CAMPIONATO- Udinese-Milan Domenica 25 Agosto alle 18, due settimane esatte al via, le idee di Giampaolo si stanno concretizzando sul campo e più passa il tempo, più diventa difficile pensare di vendere un titolare che ha affrontato non solo la preparazione fisica ma soprattutto quella tattica, in base agli schemi suggeriti dal tecnico. I titolari adesso son difficili da sostituire e tutto lascia presupporre che la formazione di partenza sia quella vista in campo contro il Feronikeli nel secondo tempo, escluso Theo Hernandez infortunato.