Corsport- Arbitri, il nuovo regolamento post Covid: vietato protestare

Rizzoli
© foto www.imagephotoagency.it

Corsport, Rizzoli concede una lunga intervista dove illustra quelle che saranno le regole interne al mondo dell’arbitraggio e del var

Corsport, quotidiano nel taglio basso della prima pagina dedica spazio all’intervista rilasciata da Rizzoli a Sportmediaset. Il designatore ha illustrato quelli che saranno i cambi di regolamento post Covid e pro sicurezza.

NOVITÀ IN CAMPO- Tante, come ad esempio la distanza da mantenere tra giocatori ed arbitro in caso di proteste: «Si potrà dialogare tranquillamente avendo rispetto per il direttore di gara: quindi confronto tra due persone, non uno contro quattro. Il rispetto parte proprio dalla distanza». 

SUI CAMBIAMENTI POST PANDEMIA- «Nella sala VAR ci saranno solo tre figure invece di quattro, così aumenteranno le distanze interpersonali. All’interno della cabina di regia, distanziati da plexiglass e con guanti e mascherine, ci saranno VAR, AVAR e operatore mentre lo spotter, che comunicava con la regia, rimarrà all’esterno».