Coronavirus, Borrelli: «Mai fatto date, la decisione spetta al governo»

Protezione civile
© foto www.imagephotoagency.it

Coronavirus: Angelo Borrelli smentisce l’idea che la popolazione si sarebbe fatta sulla possibilità di restare in casa sino al primo maggio

Angelo Borrelli, capo della Protezione Civile, dopo essere intervenuto su Radio Anch’io su Radio 1 questa mattina con tale frase «Anche il 1 maggio lo passeremo chiusi in casa. Non credo che passerà questa situazione entro il 13 aprile. Dovremo stare in casa per molte settimane», avrebbe fatto marcia indietro, smentendo direttamente all’Ansa.

«L’orizzonte temporale resta quello del 13 aprile come annunciato dal presidente del consiglio. Ogni decisione sulle misure restrittive e sull’eventuale (fase 2) spetterà dunque al governo».