Connettiti con noi

News

Caso tamponi Lazio, Lotito può chiedere un risarcimento

Pubblicato

su

Claudio Lotito può chiedere un risarcimento dopo che il caso tamponi della Lazio si è chiuso con una pena leggerissima per lui e i due medici

Claudio Lotito ha vinto su tutta la linea, ottenendo una condanna minima. Tutti i quotidiani in edicola oggi, da La Gazzetta dello Sport a Il Messaggero, passando per il Corriere dello Sport Tuttosport, sottolineano come l’esito della vicenda del caso tamponi sia assai favorevole in casa Lazio. Il presidente biancoceleste è stato condannato infatti a soli due mesi di inibizione (già scontati). I medici Rodia e Pulcini sono stati invece inibiti per cinque mesi, anch’essi già trascorsi.

Anche se l’idea iniziale, come ammesso dallo stesso Vaccarella, era l’assoluzione piena, Lotito può festeggiare il mantenimento della carica di consigliere federale. Anzi, ora potrebbe chiedere anche il risarcimento per danni. Difficile che una mossa del genere si concretizzi visto che il numero uno biancoceleste viene visto come uomo delle istituzioni. Con Lotito mai dare però nulla per scontato: per il ricorso al TAR ci sono cinque anni di tempo.

LEGGI ANCHE SU LAZIONEWS24