Caressa-Leonardo, tutto finito? Non proprio…

Caressa Bergomi
© foto www.imagephotoagency.it

Caressa è tornato sul “dibattito” Piatek con Leonardo smorzando i toni a mo di battuta, qualora ce ne fosse bisogno

Caressa-Piatek, sempre meno dubbi e sempre più certezze in merito alle potenzialità del centravanti polacco. In realtà dubbi ce ne sono stati pochissimi, ad ogni modo i più scettici al momento dell’acquisto volevano toccare con mano prima di parlare di grande colpo. Nei giorni scorsi avevamo parlato dei dubbi di Fabio Caressa, il quale si era espresso in maniera decisamente scettica sull’arrivo del giocatore polacco al Milan: «Se chiudo gli occhi e penso che con Piatek il Milan sia più forte che con Higuain ho i miei dubbi». Nel corso della trasmissione Sky calcio club, pochi minuti dopo la dichiarazione sopra riportata, Leonardo rispondeva via SMS alle parole di Caressa con un “Apri gli occhi…”.Il giornalista, di conseguenza, ringraziava giustamente, salutando Leonardo,senza entrare nel merito ma accogliendo in maniera garbata e diplomatica la risposta perentoria del direttore rossonero: «Ringraziamo e salutiamo Leonardo, con gli occhi aperti in effetti Piatek mi piace di più».

CARESSA RIAPRE E POI CHIUDE- Dopo la gara con la Roma al Club di Sky si è parlato molto di Milan e soprattutto di Piatek, ad ogni modo Caressa ha esordito con una frase riconducibile alla “discussione” con Leonardo: «Io ho aperto gli occhi, vorrei tranquillizzare Leonardo (Ride N.d.r)». Nessuna risposta in diretta da parte del direttore rossonero, chissà se ci sarà un seguito. Sempre su Piatek, il commentatore ha espresso il proprio pensiero elogiando il centravanti come un vero e proprio portento: «Un giocatore fortissimo, un giocatore d’altri tempi». Come contraddire le parole di chi già stimava il giocatore ma che aveva solo bisogno di conferme, arrivate dai 3 goal in due partite, tra Napoli e Roma. Ora una serie di gare per potersi confermare tra Cagliari, Atalanta ed Empoli.