Calciomercato, Musacchio è tra i cedibili

musacchio
© foto www.imagephotoagency.it

Il Milan e Mateo Musacchio si stanno per separare. L’avventura in rossonero è durata poco meno di un anno

Il Milan potrebbe dire addio a Mateo Musacchio. Il difensore argentino è arrivato a Milano per rinforzare il reparto difensivo del club rossonero. In questa stagione, causa l’infortunio iniziale di Romagnoli, è partito da titolare. E’ stato il titolare anche quando Montella ha deciso di passare alla difesa a tre, composta da Musacchio, Bonucci e Romagnoli. L’approdo di Gattuso e il conseguente ritorno alla difesa a quattro lo hanno costretto alla panchina. Il difensore ha dimostrato grande professionalità quando è stato chiamato in causa.

 

KALINIC – Nikola Kalinic e il Milan si stanno per sapere, l’attaccante croato si è ormai convinto che la sua avventura in rossonero è finita qua. Il club non gli concederà la possibilità di giocarsi le sue chance il prossimo anno. La stagione appena trascorsa è stata troppo deludente per l’attaccante rossonero, terminata con il rientro anticipato dal mondiale per essersi rifiutato di entrato negli ultimi 5 minuti di Croazia-Nigeria. Un fatto che al Milan non è andato giù.

L’ ARRIVO DELL’AGENTE – Nelle prossime ore a Milano arriverà Fali Ramadani, l’agente dell’attaccante croato proverà a chiedere la cessione del suo sostituto. L’attaccante e l’Atletico Madrid hanno già raggiunto l’accordo, così come il club spagnolo lo ha raggiunto anche con il Milan.

I DETTAGLI – La trattativa tra il Milan e l’Atletico Madrid, secondo quanto riportato da Calciomercato.com, procede spedita, ormai mancano solamente i dettagli e poi l’accordo potrà essere ufficializzato. I due club hanno raggiunto l’accordo con la formula del prestito onerso di 2.5 milioni più un riscatto fissato a 17.5 milioni. Una trattativa che permetterebbe al Milan di fare anche una cospiqua plusvalenza sul giocatore croato, nonostante non avesse disputato una buona stagione.

 

Articolo precedente
Mendes aiuta il Milan: 45 milioni per André Silva in Premier e Higuain in rossonero
Prossimo articolo
bonucciBonucci-Psg: sarebbe la fine di un progetto (forse mai iniziato)