André Silva non si riesce a vendere: il Milan rinuncia a guadagnarci

© foto www.imagephotoagency.it

Sempre più bloccata la situazione relativa ad André Silva: per il centravanti portoghese non arrivano offerte a titolo definitivo

Oggi al termine della conferenza stampa di presentazione di Bennacer, Duarte e Rafael Leao, Paolo Maldini si è intrattenuto con i giornalisti presenti per fare un breve punto sul calciomercato. Oltre a Correa, operazione attualmente congelata con l’Atletico, il direttore tecnico dei rossoneri ha anche parlato del futuro di André Silva.

Jorge Mendes, procuratore del centravanti portoghese, ha provato a smuovere mari e monti per trovare un nuovo club per il proprio assistito ma, oltre all’operazione avanzata e poi non conclusa con il Monaco, nessun altro club si è detto disposto ad offrire una cifra anche minimamente vicina a quella richiesta dal Milan. 30 milioni di euro.

Per provare ad incamerare il più possibile dalla cessione di André Silva, il Milan dovrà obbligatoriamente rinunciare a un trasferimento a titolo definitivo dovendo così dirottarsi verso un ben più plausibile prestito con diritto di riscatto. Con la cessione di André Silva sempre più complicata ora il Milan sta tentando di accelerare per la cessione di Samu Castillejo verso la Liga ma, stando a quanto affermato dal ds del Celta Vigo, lo spagnolo non ha intenzione di lasciare Milano.
Un po’ come, dall’altro lato del naviglio, Icardi.