Connettiti con noi

HANNO DETTO

Sheva: «Maldini? Il suo lavoro è ottimo. Il Mio Milan aveva un segreto per il successo»

Pubblicato

su

Sheva ha parlato a Repubblica in occasione dell’uscita della sua biografia, tantissimi gli argomenti dal presente, al passato al futuro

Sheva ha parlato a Repubblica in occasione dell’uscita della sua biografia, tantissimi gli argomenti dal presente, al passato al futuro.

IL MILAN COME OTTIMA SCUOLA- «Sicuramente la possibilità di alzare il livello del gioco, il gusto per l’estetica: quando entri in squadre che competono per vincere tutto, la scala è grande ma in cima si restringe. Il successo del Milan era basato sulla qualità, ma ancora di più sulla personalità individuale: non è per caso che tanti di noi dopo il calcio giocato, siano diventati persone di successo, dirigenti importanti, allenatori, presidenti, politici».

CHAMPIONS MILAN- «Spero che finalmente ci torni, soprattutto per  i tifosi: 10 anni fa avrei detto che era impossibile un’assenza così lunga. Ma tante cose sono successe in questo periodo, a cominciare dal fatto che Silvio Berlusconi ha venduto la società».

CON MALDINI- «Ci sentiamo spesso. Il suo lavoro da direttore tecnico è ottimo. La competitività nel calcio italiano è alta, a parte l’Inter, che ha fatto la differenza anche perché la Juventus è calata. E’ un campionato equilibratissimo, lo dimostra proprio la lotta per la Champions”.

UN CLUB IN»ERNAZIONALE- «Sì. Mi diverto, mi piace il mio lavoro di allenatore. Richiede tanta energia. Non mi chieda a quale, ma voglio passare a un club di livello internazionale».