Milan, da Donnarumma a Theo Hernandez: i numeri da record dei rossoneri

Donnarumma
© foto Gigio Donn

La stagione di Serie A in corso sta vedendo affermarsi alcuni giocatori del Milan: i numeri e le statistiche non mentono

Il 2020 ha segnato un miglioramento nell’andamento del Milan in campionato e questa crescita si riflette anche nelle statistiche individuali di molti calciatori rossoneri. Da Zlatan Ibrahimović a capitan Alessio Romagnoli, ecco alcune statistiche e curiosità interessanti.

A partire dal suo primo arrivo in rossonero (agosto 2010), Zlatan Ibrahimović ha realizzato 60 gol con il Milan in tutte le competizioni, più di ogni altro giocatore rossonero nel periodo. Tra le nazioni straniere, oltretutto, la Svezia è quella che vanta più reti nella storia del Milan in Serie A: 385, 45 di queste portano appunto la firma di Ibra.

Da Zlatan a Theo Hernández: prima del francese, l’ultimo difensore del Milan in grado di segnare cinque reti in una singola stagione di Serie A era stato Christian Panucci nel 1995/96. Inoltre, Theo è il secondo difensore più giovane ad aver segnato almeno cinque gol nei cinque maggiori campionati europei in questa stagione.

Una certezza in questa stagione è senza dubbio Gigio Donnarumma: nessun portiere ha mantenuto più volte la porta inviolata rispetto a lui nel campionato in corso (nove clean sheet); il capitano Alessio Romagnoli, invece, è uno dei due giocatori di movimento, insieme a Stefano Sabelli del Brescia, a non aver ancora saltato alcun minuto di questo campionato (2340′ per entrambi).

Il 2020 ha però avuto fino ad ora un grande protagonista: Ante Rebić. I sei gol segnati dal croato con il Milan in campionato sono stati tutti realizzati nell’anno in corso. E a partire proprio dal 2020, solo Cristiano Ronaldo (11), Immobile (10) e Ilicić (8) hanno segnato più di Rebić in Serie A.

Fonte: acmilan.com