Gramellini su Ibrahimovic: «Merita di vincere almeno un Pallone d’Oro»

© foto Zlatan Ibrahimovic, doppietta contro il Bologna - foto Image Sport

Zlatan Ibrahimovic, eterno campione che a quasi 40 anni sta facendo la differenza nell’attuale Milan allenato da Stefano Pioli

Massimo Gramellini, giornalista de Il Corriere della Sera, ha pubblicato oggi un editoriale dal titolo: ‘Lo scandaloso Ibra’. Gramellini riflette sul fatto che Zlatan Ibrahimovic non abbia mai vinto in carriera il Pallone d’Oro.

Ecco cosa ha scritto Gramellini: «Com’è possibile che Ibrahimovic non abbia mai ricevuto il Pallone d’Oro? Lo hanno dato ripetutamente a Messi, anche quando non se lo meritava, mentre questo spilungone dallo sguardo strafottente, che ha fatto vincere il campionato a tutte le squadre in cui ha giocato, è arrivato alla soglia dei quarant’anni senza che gli sia stato riconosciuto ciò che gli spetta. Ma lo avete visto, a Udine, arrampicarsi in rovesciata su quel pallone smarrito? Se lo avesse colpito bene, forse non avrebbe segnato il gol della vittoria. Invece lo ha toccato di sguincio, con un gesto poco bello, ma maledettamente utile. E il passaggio a Kessie da cui era scaturita la prima rete del Milan? Ibra capisce le cose un attimo prima che accadano. A differenza dei governanti di mezzo mondo, che da un anno a questa parte non fanno che lasciarsi prendere alla sprovvista dai fatti, lui programma i movimenti in funzione di ciò che serve alla squadra, con un’essenzialità che se ne infischia dell’estetica, eppure lascia incantati. Di solito alla sua età i fuoriclasse vanno a svernare in tornei ridicoli o amministrano i muscoli giocando spiccioli di partita. Ibra invece riesce a essere ancora reattivo come un ventenne e decisivo come un trentenne. A Philip Roth fu sempre negato il Nobel per la letteratura. Speriamo non si replichi quella bestemmia e che a Ibrahimovic venga dato il Pallone d’Oro, almeno alla carriera. Non avrà vinto una Champions o un Mondiale. Ma ha vinto il tempo, e scusate se è poco».