Braida: «Il calcio di oggi difetta di attaccanti. Piatek giocatore normale»

Ariedo Braida
© foto Ariedo Braida, dirigente storico del Milan di Berlusconi

Dopo la separazione dal Barcellona Ariedo Braida è tornato a parlare del Milan: «Piatek è un giocatore normale»

Si è separato da poco con il Barcellona e Ariedo Braida, ex dirigente rossonero è tornato a parlare. Nelle sue dichiarazioni ha pizzicato il Milan dopo il derby, ma ha parlato anche della cessione di Piatek. Braida non fa un dramma e lo considera un giocatore mediocre. Ecco le sue dichiarazioni:

«Non voglio fare il professore… In questo momento il calcio difetta di attaccanti. Piatek quest’anno non ha trovato la stessa dimensione della passata stagione, è un buon giocatore ma non è un giocatore di grande livello. È difficile fare determinate valutazioni.»