Stadio nuovo, Milan ed Inter restringono la rosa: i progetti sono due

© foto www.imagephotoagency.it

Stadio nuovo, incontro tra Milan, Inter ed il sindaco Sala per discutere della questione progetti, dopo la cernita dei due club

Stadio nuovo, la prima pagina odierna  del Corriere di Milano parla del nuovo impianto di Inter e Milan, argomento tornato di attualità in questi giorni, con il tentativo di accelerata da parte del comune di Milano. “Nuovo stadio: la rosa ristretta a due”. Titola così il quotidiano milanese. Ieri è andato in scena un incontro tra Inter, Milan ed il sindaco Sala, il quale fa trapelare un po’ di preoccupazione, in merito ad un’accelerazione senza dibattito. Erano quattro e ora sono diventati due: Milan e Inter hanno fatto una prima cernita dei progetti del nuovo impianto che prenderà il posto di San Siro. Tra i finalisti anche il colosso Populous, il favorito secondo gli esperti.

SALA NEI GIORNI SCORSI- Sempre secondo il Corriere, il sindaco Sala ha “aperto i colloqui” a a distanza, indicando la strada giusta per poter iniziare a capire come muoversi per quanto riguarda la nuova struttura che andrà ad ospitare le gare di Milan e Inter. “Sul dossier del «Meazza bis» i club non solo devono fare in fretta, – si legge all’interno del pezzo – ma soprattutto devono essere «aperti» e «trasparenti»”.

ANCHE MORATTI INTERVISTATO IN MERITO

Sulla questione, il Corriere della Sera ha interpellato anche l’ex presidente del club nerazzurro Massimo Moratti, il quale, con la solita sincerità che lo contraddistingue, ha detto la sua sul futuro del nuovo impianto: «Andrebbe fatto subito. Credo che sia giusto che Palazzo Marino, la Regione, le istituzioni, ma soprattutto la gente conosca i diversi scenari. Che si vedano i progetti finali».

L’IMPIANTO NUOVO SI FARÀ- «Ai tempi si faceva fatica ad andare d’accordo tra società. A trovare un compromesso. Non si è mai arrivati con una soluzione condivisa e concreta dalle istituzioni. Stavolta Milan e Inter mi sembrano molto affiatate e allineate per arrivare fino in fondo a questa questione. Vedono il traguardo. Avranno fatto bene i loro calcoli. Lo stadio lo faranno certamente».