Connettiti con noi

News

Fiorentina Milan, Pioli fa la conta: due rientri importanti al Franchi

Pubblicato

su

Terminati gli impegni delle Nazionali, il Milan di Stefano Pioli si è ritrovato a Milanello per preparare il match con la Fiorentina. Le ultime di formazione

La pausa Nazionali è finita: sabato le squadre di Serie A torneranno in campo e il Milan di Stefano Pioli vuole vincere per confermare il primato in classifica e continuare a sognare. Davanti ai rossoneri ci sarà, però, la Fiorentina di Italiano e Vlahovic, che al Franchi punta a dare continuità all’ottimo inizio di stagione.

Diversi i giocatori che rientrano dagli impegni con la Nazionale, Pioli schiererà, quindi, la formazione cercando di non affaticare troppo chi ha giocato tanti minuti con la propria selezione, con un occhio anche al match con l’Atletico Madrid di mercoledì sera. Sicuro l’impiego tra i pali di Tatarusanu, con Maignan che dovrebbe tornare a disposizione verso metà dicembre; in difesa può riposare Kjaer, in ballottaggio con Romagnoli, mentre Tomori va verso la conferma. L’infortunio di Calabria apre il ballottaggio tra Kalulu e Florenzi sulla destra, con il francese leggermente favorito sull’ex PSG, mentre a sinistra torna, finalmente, Theo Hernandez, che era stato costretto a saltare il derby con l’Inter per squalifica.

A centrocampo due tra Kessie, Bennacer e Tonali; l”ivoriano dovrebbe essere sicuro di un posto dal primo minuto, mentre potrebbe riposare l’algerino, dopo l’ampio impiego con la propria Nazionale. Sulla trequarti dovrebbe tornare Brahim Diaz, alla ricerca della forma migliore dopo lo stop per il Covid; alla sua destra ancora fiducia a Saelemaekers, con Junior Messias pronto a tornare in campo a partita in corso.

Come confermato dallo stesso Stefano Pioli in conferenza stampa, Rafael Leao è quasi sicuro di un posto da titolare al Franchi: «Ha avuto modo di ricaricare le pile. Sta molto bene. È pronto per giocare domani». Rebic sarà costretto a rimanere ai box per via di alcune noie muscolari, mentre Giroud va verso la titolarità al centro dell’attacco, con Ibrahimovic che dovrebbe entrare nel secondo tempo, per arrivare con la forma migliore all’impegno di Champions contro l’Atletico Madrid.