Calciomercato Milan, l’arrivo di Higuain e Caldara spingono ad alcune cessioni

gomez
© foto www.imagephotoagency.it

Il Milan lavora anche sul fronte cessioni: il probabile arrivo di Caldara e Higuain spingono alcuni giocatori a lasciare la maglia rossonera

Leonardo dopo aver raggiunto un accordo di massima con la Juventus per la maxi-operazioni che porterà nuovamente Bonucci in bianconero e Caldara e Higuain al Milan sonda anche il calciomercato in uscita. Diversi i nomi in partenza nella rosa di Gattuso con Riccardo Montolivo e Gustavo Gomez tra i principali candidati come sottolineato dalla mancata convocazione dei due alla International Champions Cup. Se per l’ex capitano rossonero la rescissione consensuale sembra essere la strada più percorribile, per Gustavo Gomez oltre al perpetuo interesse del Boca Juniors sembra esserci anche una via italiana: il Cagliari di Giulini ha espresso la propria volontà di intavolare una trattativa con i rossoneri.

Il possibile arrivo di Higuain, prestito oneroso con diritto di riscatto, obbliga Leonardo a valutare diverse cessioni anche nel reparto avanzato con Nikola Kalinic e Carlos Bacca sempre più vicini alla cessione in Spagna anche se per il croato ci sarebbero anche alcuni club asiatici interessati. Si valutano anche alcune partenze a centrocampo con Jose Mauri, possibile ritorno al Parma, e Manuel Locatelli e Andrea Bertolacci sui quali si sono mossi rispettivamente Sassuolo e Genoa. L’operazione con la Juventus aprirebbe ufficialmente il calciomercato rossonero iniziato in ritardo a causa del cambio societario che ha investito via Aldo Rossi nelle scorse settimane. Resta nebuloso il futuro invece dei due attuali portieri in forza al Milan Donnarumma e Reina, la strategia di Leonardo sarebbe quella di liberarsi di uno dei due già in questa sessione di mercato ma, al momento, nessuna offerta è sembrata adeguata.

Articolo precedente
Milan, asse anche con il Chelsea: Reina per Bakayoko?
Prossimo articolo
Bonucci AllegriAllegri apre al ritorno di Bonucci: «Con Leo sempre avuto un buon rapporto»