Si valuta già il dopo Fassone: probabile la “scelta interna” di Elliott

Yonghong Li Singer Elliot
© foto Immagine presa da Twitter

Sarebbero Giorgio Forlani e Franck Tuil, uomini molto vicini al fondo Elliott, i possibili sostituti di Marco Fassone nel ruolo di amministratore delegato

Potrebbe essere un uomo già all’interno del Milan il prossimo amministratore delegato del club rossonero nel caso di divorzio tra Elliot e Marco Fassone. I nomi, vicini al fondo americano, sarebbero quelli di Giorgio Forlani e Franck Tuil quest’ultimo impegnato oggi nel presentare la difesa rossonera nel corso dell’udienza presso il Tas di Losanna. Al momento ogni tipo di modifica a livello dirigenziale sarà rinviata a dopo il 21 luglio ovvero quando a Casa Milan si terrà l’assemblea dei soci che sancirà di fatto il cambio di proprietà da Yonghong Li a Elliott. L’unica certezza, o quasi, al momento sarebbe quella del ritorno di Leonardo al Milan nel ruolo inedito di direttore tecnico, sfumato invece quello di Paolo Maldini (nonostante la mezza apertura rilasciata a Maradona) ormai impegnato con il neo-canale Dazn nel ruolo di opinionista.

Apertura ben più totale invece per Demetrio Albertini che oggi in una lunga intervista rilasciata al sito del Gran Galà del calcio ha dichiarato come tornare in vesta di dirigente al Milan sarebbe un sogno ma che, al momento, non ci sono stati contatti con la nuova proprietà. Il futuro di Marco Fassone invece potrebbe essere strettamente legato alla sentenza, prevista tra questa sera e domani mattina, del Tas di Losanna. Se l’ultimo grado di giudizio dovesse confermare la squalifica di un anno del Milan il fallimento della gestione Fassone-Li sarebbe totale e porterebbe molto probabilmente ad una separazione anticipata con il Milan che coinvolgerebbe, forse, anche Massimiliano Mirabelli che però sicuramente verrà affiancato da qualche altra figura (Leonardo?) nel corso di questa sessione di calciomercato.

Articolo precedente
Demetrio AlbertiniI dettagli del piano Elliott: il ritorno di Leonardo e l’apertura di Albertini
Prossimo articolo
ReinaCalciomercato, Milan: Sarri vuole Reina al Chelsea