Milan, sul tuo aereo di ritorno ci sarà anche Gordon Singer

Paolo Maldini
© foto www.imagephotoagency.it

Gordon Singer presto in Italia per definire la nuova dirigenza del Milan: Gandini, Leonardo e Cantamessa spingono tutti al ritorno di Maldini

Come vi abbiamo riportato nella giornata di ieri in questo inizio di settimana è previsto l’arrivo a Milano di Gordon Singer, figlio di Paul numero uno di Elliott, per definire la nuova dirigenza del Milan sotto la gestione del fondo americano. Oltre al nome di Ivan Gazidis, dirigente dell’Arsenal amico del giovane Singer, che però difficilmente si libererà dai Gunners prima di ottobre, il Milan nelle prossime ore potrebbe ricevere il benestare della Roma per riportare Gandini in rossonero nel ruolo di amministratore delegato. Per quanto concerne il ruolo di direttore sportivo nonostante i diversi abboccamenti con Cristiano Giuntoli, che però difficilmente lascerà il Napoli prima della scadenza dell’attuale contratto al termine di questa stagione, il Milan sembra aver virato con decisione sul profilo di Federico Cherubini attuale braccio destro di Paratici alla Juventus che però non sembra ancora essere convinto a lasciare il club bianconero.

I ritorni di Leonardo e Gandini insieme alla progettualità di Elliott e della famiglia Singer potrebbero inoltre rappresentare il contesto giusto per convincere Paolo Maldini ad entrare in società. Il profilo dell’ultimo numero 3 della storia del Milan è ideale per costruire quell’ossatura mista a storia rossonera e autorevolezza internazionale cercata dalla nuova proprietà e proprio per questo, come sottolineato dallo stesso Leoanrdo, il leggendario ex capitano del Milan potrebbe accettare di ricoprire il ruolo di vice-presidente un po’ come fatto da Pavel Nedved alla Juventus. Da un capitano temporaneo che va (Bonucci) ad uno che torna (Maldini), per ricordare al mondo del calcio cos’è significato e cosa significa il Milan per questo sport.

ARRIVO RINVIATO – Gordon Singer non arriverà in Italia questa settimana, ma sbarcherà nel capoluogo milanese all’inizio della prossima settimana. Il figlio del padron rossonero, sarà sull’aereo che la squadra rossonera prenderà per fare ritorno a casa.

Articolo precedente
MontolivoMontolivo: «Lavoro per amore della maglia», il centrocampista non vuole lasciare il Milan
Prossimo articolo
Fiorentina, Benassi fuori dal coro: «Europa meritata dal Milan»