Milan, senza Ibra non c’è attacco: Rebic e Leao non sono prime punte

Milan
© foto www.imagephotoagency.it

Senza Zlatan Ibrahimovic il Milan si ritrtrova con un attacco “despuntato”: Leao e Rebic non sono in grado di sostituirlo

La sfida di venerdì tra Juventus e Milan, terminata 0-0 e con l’eliminazione dei rossoneri dalla Coppa Italia, ha evidenziato alcuni grossolani problemi presenti nella rosa di Stefano Pioli. Al momento solo Zlatan Ibrahimovic è l’unica vera prima punta, sia Rebic che Leao sono due esterni, e pertanto senza lo svedese (ancora infortunato) il Milan dovrà trovare diverse soluzioni in vista delle prossime partite.

Nella gara contro la Juventus sia Rebic che Leao hanno mostrato evidenti limiti a partire dall’abilità nell’attaccare la profondità, qualità principale di una prima punta,  finendo spesso e volentieri per arretrare la propria zona di competenza defilandosi su una delle corsie esterne. Paradossalmente il giocatore che più di tutti si è avvicinato a rivestire il ruolo di centravanti è stato Jack Bonaventura che, ancora una volta, ha evidenziato grande duttilità.