Figc, Gravina: «Campionato? Si può arrivare massimo sino al 30 giugno»

Gravina
© foto Gabriele Gravina, presidente FIGC

Il presidente della Figc Gravina spiega la situazione del campionato e quando potrebbe terminare nel caso in cui si dovesse riprendere

Ecco le parole di Gravina, presidente della FIGC, a Il Corriere dello Sport in merito alla situazione dei campionati di calcio italiani colpiti dalla sospensione causa emergenza Coronavirus.

«Io mi accontenterei di salvare la salute di tutti gli uomini di sport, anzitutto. Poi ho fiducia di salvare anche i campionati. Abbiamo una dead line. È il 30 giugno. Scadono contratti, assicurazioni, licenze. Finisce l’anno calcistico. Andare oltre significa introdurre modifiche regolamentari del tutto eccezionali. Servono dai 45 ai 60 giorni. In due mesi portiamo tutto a termine con certezza. Se pure iniziamo a maggio, si può fare»