André Silva resta al Milan, difficile ottenere quanto speso la scorsa estate

andre silva milan
© foto www.imagephotoagency.it

Ad oggi il destino di André Silva sembra essere ancora al Milan, l’attaccante portoghese non ha ricevuto offerte adeguate e ora sarà valutato da Gattuso

Il futuro di André Silva ad oggi sembra quello di restare a Milanello, il centravanti portoghese infatti non ha convinto al Mondiale in Russia mantenendo di fatto intaccata la propria valutazione decisamente più bassa rispetto alla scorsa estate ovvero quando dal Porto passò al Milan per 38 milioni di euro. Il centravanti portoghese, complice anche l’imminente cessione di Nikola Kalinic, potrebbe dunque restare in rossonero anche nella prossima stagione in attesa di scoprire quale sarà il futuro del rientrante Carlos Bacca su cui però permane l’interesse di diversi club spagnoli. Una priorità del Milan sarà quella di effettuare il più possibile plusvalenze per ripulire il proprio bilancio e al contempo rabbonire la Uefa che dopo la dispendiosa scorsa campagna acquisti sembra aver posto il proprio occhio giudicante proprio sull’operato della dirigenza del Diavolo come evidenziato dalla sentenza di Nyon avvenuta a giugno.

André Silva dunque, a meno di colpi di scena, resterà a Milanello per giocarsi le proprie chance anche nella prossima stagione affiancato sicuramente anche dal promettente Patrick Cutrone e probabilmente da una nuova prima punta di alto livello (forse l’unico acquisto del calciomercato del Milan 2018/19) come Higuain, Morata o Belotti. Come detto però una variabile sostanziale per il futuro di André Silva potrebbe essere strettamente legata al destino di Kalinic e Bacca, se uno dei due dovesse restare a Milanello allora Mirabelli avrà il dovere di trovare una destinazione temporanea al portoghese sperando che possa rilanciarsi e innalzare la propria valutazione in vista di un futuro ritorno alla casa base.

Articolo precedente
leonardo milan inter difficoltàLeonardo verso il ritorno al Milan come dg: dopo il 21 l’annuncio
Prossimo articolo
MilanelloMilanello, altro che Montella: la preparazione atletica di Gattuso è di alto livello