Connettiti con noi

HANNO DETTO

«Vi spiego perché Hauge non gioca». Le parole dell’esperto

Pubblicato

su

Hauge continua ad essere una mina vagante all’interno del Milan di Pioli nonostante la sua media gol sia più che positiva

Carlo Pellegatti, giornalista vicino alle tematiche del Milan, si è così espresso sul suo proprio canale Youtube riguardo alla questione Hauge, poco utilizzato da Pioli in campionato:

«Perché non gioca più Hauge? Dopo i primi mesi in cui è risultato decisivo, verso novembre-dicembre ha accusato qualche problema e sembrava un po’ involuto. E c’è un motivo: il giocatore non ha mai riposato nell’estate scorsa. Gioca da un anno, gioca sempre: è chiaro che abbia cominciato ad accusare un po’ di stanchezza psico-fisica piuttosto che solamente fisica. Poi è entrato e ha aiutato il Milan con quel goal nel finale contro la Sampdoria. È un dato di fatto, però da qui a pensare che Hauge possa essere oggi la panacea di un Milan che in casa mostra qualche difficoltà nell’andare in rete, soprattutto nell’intensificare la manovra, nel renderla più vivace, ne passa un po’. Perchè? Dobbiamo fidarci dell’allenatore. Quando ci sono Ibra, Rebic e Leao, Hauge non può essere il titolare. Conta l’opinione di Pioli: il tecnico non è autolesionista».