Rinnovo Cutrone e Romagnoli, il Milan temporeggia: ecco spiegato il motivo

romagnoli
© foto www.imagephotoagency.it

La stagione sta per concludersi, il Milan domenica si gioca il sesto posto utile alla prossima Europa League, intanto si ferma la parte burocratica relativa ai rinnovi contrattuali

Il campionato sta per finire, al Milan spettano gli ultimi 90 minuti di una stagione pazzesca sotto ogni punto di vista per capire come comincerà la prossima stagione: se dai massimi preliminari di Europa League oppure con qualche gara in meno. C’è poi l’attesa snervante relativa al  settlement agreement, con la decisione Uefa che dovrebbe arrivare al massimo ad inizio giugno. Motivo per cui ogni scelta economica del club è stata congelata, come i rinnovi di Cutrone e Romagnoli. Con il primo è stato addirittura trovato un accordo con i suoi agenti, mentre con il secondo sono stati stoppate le trattative. A riportarlo è il  “Corriere dello Sport” , che ricorda inoltre che il bilancio al 30 giugno 2019 non potrà essere in rosso oltre 30 milioni, e l’anno dopo il Milan dovrà raggiungere il pareggio di bilancio. Quindi i rinnovi potrebbero slittare ulteriormente. Discorso che ovviamente riguarderà gli acquisti, accessibili sono previo cessioni importanti, una su tutte quella di Donnarumma, ormai ufficialmente sul mercato.

Articolo precedente
MirabelliMilan, dalla Turchia un giovane talento che piace molto a Mirabelli- VIDEO
Prossimo articolo
Edinson CavaniScambio Cavani-Donnarumma, emergono altri dettagli: ecco come il Milan può completare l’affare