Pagelle di Bayern Monaco-Milan: “Crack” Theo Hernandez, sugli scudi Biglia

Piatek
© foto www.imagephotoagency.it

Pagelle di Bayern-Milan, ecco i voti dei rossoneri nella sconfitta di questa sera all’esordio nella ICC 2019

Esordio amaro per i rossoneri alla International Champion Cup: la sfida Bayern-Milan si conclude 1-0 per i bavaresi ma a destare maggiore preoccupazione è l’uscita dal campo in barella di Theo Hernandez avvenuta nel primo tempo. Ecco le pagelle di Bayern-Milan stese dalla redazione di Milan News 24:

DONNARUMMA 6,5: Partita educata del portiere rossonero che non ha scommesso sbavature né tra i pali né fuori, incolpevole sul gol partita di Goretzka.

CALABRIA 6: Spinge, difende ma non punge. L’eterna propulsione del terzino destro rossonero non permette di mantenere la lucidità giusto nel momento dell’ultimo passaggio. Tanti, troppi, i cross sbagliati.

GABBIA 6: Prova attenta del giovane difensore rossonero ancora però in difficoltà nell’affrontare gli uno contro uno  e nel destreggiarsi in situazioni di contropiede avversario. Un giovane da tenere d’occhio e che potrà dare in futuro grandi soddisfazioni.

STRINIC 6,5: Rispetto al compagno di reparto Gabbia merita mezzo voto in più a causa dell’inedita posizione di centrale, lui che nasce terzino sinistro. Una carta in più nel mazzo di Marco Giampaolo.

THEO HERNANDEZ 7: Nettamente il migliore in campo fino al momento della sua sostituzione. Una furia sulla corsia sinistra rossonera, decisamente ridimensionata dopo la sua preoccupante uscita in barella. (44′ Conti 6: Bene ma ancora la condizione è quella che è)

BIGLIA 7,5: Decisamente sugli scudi il regista argentino che sembra già essere rinato dopo appena 10 giorni di “cura” Giampaolo. Il suo ruolo di playmaker (ora in ballotaggio con Bennacer) potrebbe fare la fortuna del Milan quest’anno.

CALHANOGLU 6,5: Dopo quasi due anni si iniziano a vedere i primi spunti di Hakan Calhanoglu versione Bundesliga. Corner battuti perfettamente e tiri da lontano insidiosissimi. Qualcosa sta cambiando.

BORINI 5,5: Di più non poteva fare Fabio Borini, l’attaccante italiano è stato riadattato mezzala oggi senza deludere (troppo).

MALDINI 6: Buon esordio per il figlio di Paolo che ha addirittura sfiorato il gol del vantaggio nel primo tempo. (54′ Cutrone 5,5: il gol sbagliato davanti a Ulrich abbassa di mezzo voto la sua prestazione per il resto sempre “velenosa”)

CASTILLEJO 5: Deludente ed evanescente Samu non ha saputo incidere nell’inedita posizione di spalla a Piatek.

PIATEK 5,5: Senza palloni giocabili è difficile rendersi pericoloso ma il Milan avrà bisogno anche di poter contare su di lui quando le cose non girano come dovrebbero.