Niente dimissioni, Tavecchio si affida agli ex Milan per ripartire

Carlo Tavecchio
© foto www.imagephotoagency.it

Momento che più complicato non si può per l’Italia, che deve ripartire dopo il disastro della mancata qualificazione al Mondiale: il piano di Tavecchio

Sono giorni caldi e tesi quelli susseguenti allo 0-0 contro la Svezia che ha certificato la mancata qualificazione della Nazionale alla fase a gironi del Mondiale di Russia 2018. Un’onta clamorosa e della quale sono tutti responsabili ma, fino ad oggi, né il CT Ventura né il presidente Federale Carlo Tavecchio hanno intenzione di fare un passo indietro.

IL PIANO DI TAVECCHIO – Il numero uno della FIGC, secondo quanto riportato da CorSera e La Stampa, sembra avere la volontà di proseguire voltando pagina: al posto del già segnato Ventura – dimissioni difficili, probabile il ‘semplice’ esonero – il nome più caldo, al momento, è Carlo Ancelotti, libero da ogni vincolo di club alla luce del recente esonero dal Bayern Monaco.

Ready for tonight. Forza Azzurri 🇮🇹

A post shared by Paolo Maldini official (@paolomaldini) on

Tavecchio, però, corteggia anche Paolo Maldini: l’ex bandiera del Milan potrebbe rivestire un ruolo dirigenziale in Federazione, quello auspicato dallo stesso Capitano qualora non arrivassero proposte rossonere. L’idea di Tavecchio è chiara: per un’Italia vincente ci si affida a due baluardi del Milan vincente.

Articolo precedente
Agente Borini: «Napoli favorito ma il Milan sta crescendo. Fabio in azzurro…»
Prossimo articolo
pato milanVerso Napoli-Milan, contropiede perfetto: Pato sentenzia gli azzurri – VIDEO