Le sentenze di Milan-Udinese: rimandati due ‘ex’ esterni

Suso
© foto www.imagephotoagency.it

Il nuovo modulo scelto da Montella sembra aver giovato alla linea difensiva ma non a tutta la squadra: ecco l’analisi di Milan-Udinese

Il Milan, dopo la debacle di Roma, vince due match consecutivi e pregusta il tris mercoledì contro la Spal. Analizzando il match di ieri contro l’Udinese, si denota come i friulani abbiano messo in difficoltà più volte la difesa che, al confronto della settimana precedente, ha retto piuttosto bene alle offensive bianconere.

FLOP DI MILAN-UDINESE – Tra i peggiori in campo, però, figurano Suso e Bonaventura, due tra i più ‘colpiti’ dal 3-5-2: lo spagnolo fatica per tutto il primo tempo a trovare la giusta posizione e non si adatta alla perfezione al ruolo da seconda punta, nonostante le parole di conforto (leggi qui) del tecnico. Discorso analogo per Bonaventura che, abbandonata (quasi) definitivamente la posizione di esterno mancino, non incide da mezzala. Entrambi vengono sostituiti a 20′ dalla fine rispettivamente da Cutrone e Calhanoglu. Ad evidenziare le difficoltà di Suso ci ha pensato Luca Marchegiani a Sky Calcio Club: «Chi paga in questo modulo è Suso. Nel vecchio modulo aveva imparato i movimenti a memoria, adesso sta facendo un po’ più fatica».

Articolo precedente
La batosta con la Lazio è davvero acqua passata?
Prossimo articolo
Sergi Roberto e DybalaSquinzi ‘scomoda’ Van Basten: «In Dybala vedo la classe di Marco»