Connettiti con noi

News

Milan, non è il momento di fare drammi: nove partite da giocare alla morte

Alberto petrosilli

Pubblicato

su

Il Milan è riuscito a raddrizzare nel finale una partita che sembrava stregata: i rossoneri devono compattarsi e rialzare subito la testa

Il Milan esce da San Siro con un pareggio amarissimo colto in rimonta contro una Sampdoria volitiva e passata in vantaggio con Quagliarella su svarione di Theo Hernandez. Il goal di Hauge nel finale permette quantomeno a Ibra e compagni di uscire con un punto che potrebbe rivelarsi prezioso in chiave Champions.

NIENTE DRAMMI – Il Milan, ora secondo con 60 punti, ha ora 9 gare davanti a se per conquistare quello che ha ampiamente meritato di ottenere dopo le prime 29 giornate. Nessun dramma, testa alta e analizzare gli errori: il Milan è pronto a ripartire.

Advertisement