Milan, mandare via Gattuso è stato il più grande errore commesso da Elliott

© foto www.imagephotoagency.it

Estromettere Gennaro Gattuso dal progetto Milan è stato l’errore più evidente commesso da Elliott: con Rangnick servirà tempo e fiducia

La due giorni di Coppa Italia appena conclusa, in attesa della finale del 17 giugno, ha ulteriormente sancito quale sia stato il più grande errore commesso da Elliott nel corso della propria gestione al Milan: eliminare Gennaro Gattuso dal progetto rossonero.

Nel corso degli ultimi anni Gennaro Ivan Gattuso è stato l’allenatore che più di tutti si è avvicinati al raggiungimento del principale obiettivo rossonero: la qualificazione in Champions, mancata solo per un punto. Oggi è lo stesso Gattuso ad aver raddrizzato il “Titanic Napoli” riuscendo a ritrovare la serenità perduta tanto da raggiungere la Finale di Coppa Italia eliminando in semifinale l’Inter, l’anti-Juve annunciata ad inizio stagione, di Antonio Conte e Beppe Marotta.

Il prossimo anno il progetto Milan subirà una nuova rivoluzione, ma questa volta la fiducia riposta da Elliott al nuovo tecnico non terminerà dopo appena pochi mesi: salvo colpi di scena infatti Rangnick dovrebbe firmare un triennale con il Milan in estate, la lezione per Elliott sembra essere stata compresa.