Milan: 9 novembre 1988, la nebbia di Belgrado salva i rossoneri

Sacchi
© foto Arrigo Sacchi, campione d'Europa con il Milan nel 1989 e 1990

Il Milan, dopo aver pareggiato a San Siro 1-1, affronta la Stella Rossa a Belgrado sotto una fitta nebbia, che regala ai rossoneri una chance

Il Milan di Arrigo Sacchi, dopo aver pareggiato a San Siro contro la Stella Rossa, 1-1, nell’andata del primo turno di Coppa dei Campioni, vola a Belgrado, dove il 9 novembre 1988 sfida gli avversari sotto una nebbia fittissima.

Dejan Savicevic, a quell’epoca fuoriclasse della Stella Rossa, porta in vantaggio la propria squadra, ma al minuto 12 della ripresa, il giudice di gara Pauli ferma la gara: impossibile giocare, visibilità scarsissima. Il match verrà dunque rinviato al 10 novembre, partendo nuovamente dallo 0-0: Virdis squalificato ma Sacchi recupera Gullit e i rossoneri riusciranno a battere i serbi ai calci di rigore.