Giampaolo vuole il suo “bambino” al Milan: Ronaldo-Vieira è un talento

Ronaldo-Vieira
© foto www.imagephotoagency.it

Giampaolo, presto ufficializzato nuovo allenatore del Milan, avrebbe espressamente consigliato alla dirigenza di prendere Ronaldo-Vieira

Marco Giampaolo è considerato da molti addetti ai lavori ma anche quasi tutti i colleghi un vero e proprio “maestro” di calcio. Il tecnico abruzzese infatti è uno dei migliori allievi mai usciti dalla scuola di Coverciano, voti alla mano, ma anche un grande generatori di talenti. Nel corso della sua lunga carriera sono tanti i giocatori enormemente valorizzati proprio dall’abilità di Marco Giampaolo soprattutto con i calciatori più giovani. Nel corso del suo ultimo anno alla Sampdoria oltre a Praet e Andersen, giocatori maggiormente valorizzati dal tecnico, Giampaolo ha apprezzato particolarmente i miglioramenti mostrati dal giovanissimo Ronaldo Augusto Vieira Nan, per tutti Ronaldo-Vieira, centrocampista 20enne di origini guineense ma naturalizzato inglese.

A colpire favorevolmente il futuro allenatore del Milan è stata l’attitudine al lavoro e alla comprensione tecnico-tattica del classe ’98 che nel corso della sua avventura alla Sampdoria Giampaolo ha da sempre soprannominato amorevolmente “il bambino”. Ronaldo-Vieira è soltanto uno dei “figli” calcistici di Marco Giampaolo che avrebbe fortemente consigliato alla dirigenza rossonera di avanzare un’offerta in modo da incamerare un futuro talento dai margini di miglioramento incredibili. Nell’ultima stagione con la maglia doriana Ronaldo-Vieira ha disputato 15 presenze per un totale di 678 minuti disputati per lo più in campionato, non è un caso che una delle sua migliori prestazioni siano state proprio contro il Milan nello scontro del Marassi dello scorso 30 marzo.