Gattuso come Montella: niente sorriso ma qualche giustificazione di troppo

Gattuso
© foto www.imagephotoagency.it

Un Gattuso stile Montella si presenta ai microfoni di Rai Sport, niente sorriso ma qualche giustificazione di troppo per una delle pagine più nere della storia recente del Milan

Intervenuto al termine della pesante disfatta subita dal suo Milan contro la Juventus questa sera, Gennaro Gattuso ha così dato la propria opinione sul match: «In questo momento sono l’unico che può parlare di maturità. Gli errori forse sono stati commessi per troppa pressione, bisogna guardare come questa sconfitta è arrivata, non è tutto da buttare via. Al di là della mancata qualificazione diretta all’Europa League, quello che fa più male è portare 35 mila supporter a Roma e dargli una delusione così – ha aggiunto l’allenatore parlando dei tifosi rossoneri – E’ una sconfitta che brucia. Ora dobbiamo arrivare in Europa con due prestazioni importanti».

Con la sconfitta rimediata oggi il Milan dunque avrà altre due finali per riuscire a centrare l’obiettivo minimo dell’accesso diretto alla fase a gironi della prossima Europa League: due gare prima di concludere la stagione contro Atalanta e Fiorentina, due spareggi che permetteranno al Milan di rimediare almeno in parte ad una delle notti più nere della sua storia recente.

Articolo precedente
DonnarummaNon vogliamo vedere delle teste cadere ma delle scuse convinte: questo non è Milan
Prossimo articolo
Stampa RassegnaLa rassegna del 10 maggio 2018