Gasperini va controcorrente: «Non importa arrivare sesti o settimi»

Gasperini
© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico dell’Atalanta Gian Piero Gasperini ha così parlato della prossima sfida di campionato contro il Milan che lo vedrà, però, scontare una squalifica

Gian Piero Gasperini, tecnico dell’Atalanta, ha così parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida, decisiva per il sesto posto, contro il Milan: «Non importa arrivare sesti o settimi, l’importante è finire il campionato in una di queste posizioni per garantirci l’Europa. In casa abbiamo cambiato marcia, dovremo sfruttare il fattore campo spinti dall’incredibile passione dei nostri tifosi. Il nostro obiettivo è l’Europa, inseguiamo questo sogno da mesi e domani dovremo affrontare il Milan con la giusta mentalità. Il Milan è un ottima squadra, dovremo scendere in campo con l’entusiasmo che ha caratterizzato in questi mesi la nostra corsa all’Europa».

L’allenatore della Dea non sarà sulla panchina della propria squadra nel corso del match di domenica, per lui è stata confermata la squalifica di una giornata in seguito all’espulsione ottenuta contro la Lazio: «Pairetto era il quarto uomo a Roma quando fui espulso nell’intervallo. Lì però avevo ecceduto per il secondo giallo a De Roon, era giusto. Personalmente per me è una macchia indelebile, che mi umilia. Sono un po’ schifato». 

Articolo precedente
Gattuso conferenzaGattuso: «Donnarumma si è assunto le proprie responsabilità, pronti al riscatto»
Prossimo articolo
Silva Cutrone BonucciAtalanta-Milan, convocati e probabili formazioni: novità in attacco per Gattuso