Connettiti con noi

HANNO DETTO

Conferenza stampa Klopp: «Col Milan gara durissima, Ibra top della storia»

Pubblicato

su

Conferenza stampa Klopp: il tecnico del Liverpool ha presentato la gara di domani sera contro il Milan: tanto rispetto per i rossoneri

Jurgen Klopp, intervenuto in conferenza stampa, ha parlato della gara di domani sera tra Liverpool e Milan:

SUL GIRONE DI CHAMPIONS: «È un gruppo difficile. Non credo che quando l’abbiamo visto uno di noi abbia detto che era un grande gruppo. È difficile, dai. Atletico, Porto, di solito campioni in Portogallo. Milan, grande storia nel miglior momento da anni. Una vera e propria Champions League. Abbiamo lavorato duro per questo».

SULLE DUE FINALI TRA MILAN E LIVERPOOL: «Ho in mente le due finali, ma se pensi a qualsiasi battaglia europea, Liverpool-Milan è una sfida da vedere. Il Milan non è stato in CL per anni ma sta facendo bene da 18 mesi. Ha iniziato questa stagione bene quindi sarà dura. Ci sono alcune belle partite in questa CL, questa è una».

SU COSA FARE PER PASSARE IL GIRONE: «Si tratta di ottenere abbastanza punti per passare, quindi non dobbiamo perdere tempo. È passato molto tempo da quando abbiamo avuto una partita in casa ad Anfield [con i tifosi]. Le notti europee ad Anfield…non vedo l’ora di vivere di nuovo questa esperienza».

SU IBRAHIMOVIC: «Zlatan! Che giocatore! Penso di aver visto dei video di lui quando si è infortunato e poi è tornato a lottare perchè come dice lui ‘i leoni non riposano a lungo’. È un uomo per momenti eccezionali. Se non gioca lui, gioca Giroud. Tutti giocatori davvero bravi. Zlatan è uno dei migliori giocatori che questo gioco abbia mai visto. Lui lo sa e ce lo dice. Questo mi piace. C’è ancora carburante nel serbatoio e lui spreme ogni goccia. È capace di giocare in ogni campionato e questo è eccezionale».

SULLA FINALE DI ISTANBUL: «Ovviamente quella sera non pensavo di guardare il secondo tempo perché, a parte lo spogliatoio del Liverpool, tutti pensavano che la partita fosse finita. Ricordo i salvataggi di Dudek. Incredibili. Dopo il 3-0, il Milan sembrava averla chiusa e poi è diventata una delle più grandi sensazioni calcistiche di sempre».

SUL GRUPPO: «Questo è il gruppo più forte che abbiamo avuto da quando sono qui. A Dortmund avevo Man City e Real Madrid, un gruppo vero e proprio. Tiene fuori due squadre davvero buone dai knockout e manda una squadra forte in Europa League».