Cairo, ci risiamo: Belotti si vende solo ad una determinata cifra. Motivazione più che evidente

Andrea Belotti
© foto www.imagephotoagency.it

Urbano Cairo torna a parlare di Belotti, il presidente del Toro mette le cose in chiaro esattamente come un anno fa, da allora sembra essere cambiato pochissimo in termini di richieste

A stagione ormai quasi finita, Urbano Cairo, attraverso una lunga intervista rilasciata a Tuttosport, torna a parlare di Andrea Belotti, il mercato è pronto a ripartire, lui invece sembrerebbe intenzionato a rimanere al Toro, almeno secondo quanto dichiarato dal suo presidente. La scorsa sessione di mercato aveva avvicinato il Milan all’attaccante classe 1993, operazione non andata in porto per motivi economici, gli stessi che potrebbero far saltare i piani rossoneri anche quest’anno, date le pretese di Cairo«Belotti ha soltanto bisogno che la jella dimentichi il suo indirizzo di casa. Io difendo Belotti perché la sua stagione è stata pesantemente condizionata dagli infortuni. Ricapitoliamo: pronti, via e si fa male. Torna dopo un mese e si fa male di nuovo. Poi riprende, ma gli strascichi degli infortuni non lo lasciano mai in pace. Belotti deve essere capito, aspettato, incoraggiato. La sua posizione contrattuale è chiara: se si presenta un club estero e mette 100 milioni sul tavolo, Belotti lascia il Toro. Altrimenti, Belotti rimane. Io non ho mai vacillato sulla questione Belotti tanto che, all’inizio dell’ultimo mercato estivo avevo deciso in partenza di non cederlo. E così ho fatto. Vuole andarsene? Non mi risulta assolutamente. Piuttosto credo di sapere quanta voglia di spaccare il mondo abbia in corpo dopo una stagione così altalenante».

Chiaramente ci troviamo di fronte ad un presidente che non vuole vendere il giocatore, per chiedere una cifra del genere vuol dire che non hai alcuna intenzione di cederlo, una clausola di questo tipo rappresenta, ad oggi, il doppio del reale valore di mercato del giocatore. Per reale valore si intende la cifra massima che un club interessato potrebbe realmente offrire per chiudere la trattativa. Le prestazioni di Belotti quest’anno, complici gli infortuni, sono state molto deludenti, di conseguenza se l’anno scorso nessuno ha presentato un’offerta da 100 milioni di euro, difficile pensare che possa accadere quest’anno, con il giocatore vessato da critiche sul suo reale tasso tecnico.

Cairo comunque sembra avere le idee chiare: Belotti non si vende per una cifra inferiore ai 100 milioni di euro. l’anno scorso ne valeva realmente 70, quest’anno siamo a 50 scarsi, Il Milan comunque ci proverà, poi sta a Cairo decidere se continuare a perdere 25 milioni alla volta di anno in anno. Molto dipenderà dalla prossima stagione dell’attaccante azzurro.

Articolo precedente
MirabelliIncertezza Mirabelli, spunta il nome di Sabatini ed un incontro a Londra
Prossimo articolo
Monchi: «Costretti a cedere Salah», sorti simili per il Milan?